Il Metodo Validation

Validation è un metodo per comunicare con l’anziano disorientato, nelle varie fasi della malattia, messo a punto da Naomi Feil (clicca qui per maggiori informazioni sulla studiosa), psicologa sociale di Cleveland, Ohio, USA, in lunghi anni di esperienze, di osservazione e di studi a contatto con i vecchi disorientati.

Il metodo si rivolge specialmente ai grandi anziani, perché in loro, molto spesso, il disorientamento e le sue manifestazioni sono dovuti anche a cause psicologiche. Ciò è provato da studi scientifici.
La Validation si basa sul concetto di legittimazione del pensiero, delle azioni, degli atteggiamenti dell’anziano, dove a prendere valore sono i loro sentimenti intrappolati nella confusione della loro mente.
Legittimare significa riconoscere i sentimenti di una persona, negare i sentimenti significa negare legittimità all’individuo. Essenziale in questo metodo è l’empatia che, unita ad opportune conoscenze, è necessaria per giungere ad una profonda accettazione dell’altro e per entrare in una comunicazione che va al di là delle parole.
La Validation può essere applicata nel rapporto individuale o in incontri di gruppo e, oltre ad essere un metodo di comunicazione e classificazione delle varie fasi del disorientamento, è un aiuto per gli operatori e per i familiari che si rapportano quotidianamente con i problemi legati alla malattia di Alzheimer.
IL TEAM VALIDATION
All’Itis da anni opera un team di operatori formati sul metodo Validation che adottano l’atteggiamento Validante nel lavoro con le persone disorientate con cui quotidianamente si confrontano.
Nel Team ci sono 3 insegnanti certificati dal Validation training institute, autorizzati a tenere corsi di formazione, workshop, seminari e incontri.
Gli insegnanti Validation Francesco Mosetti d’Henry, Ilaria Maracchi e Miriam Tonetto sono da anni dipendenti dell’A.S.P. ITIS e si occupano, in vario modo, del coordinamento, dello sviluppo, della personalizzazione e del miglioramento della qualità della vita dell’utenza, con particolare attenzione alle persone con problemi legati alla malattia di Alzheimer.
Dal 1999 hanno iniziato ad avvicinarsi allo studio del metodo Validation e hanno conseguito i diversi livelli di formazione come operatori di trattamento individuale e conduttori di gruppo; hanno altresì conseguito il diploma di presentatori e docenti del metodo Validation.
Per ogni informazione possono essere contattati ai seguenti indirizzi di posta elettronica:
francesco.mosetti@itis.it
ilaria.maracchi@itis.it
miriam.tonetto@itis.it
PER SAPERNE DI PIU’

AVO Castellini

www.validation.it

AVO " M&C", con sede a Milano, responsabile Cinzia Siviero

 
AVO "Città di Bologna", coordinatrice Michela Bottazzi,
indirizzo mail: saliceto-c@aspbologna.it
http://www.vfvalidation.org/
http://www.centromaderna.it/
http://www.lavorosociale.com/archivio/n/articolo/anziani-con-demenza-e-limportanza-di-sentirsi-a-casa/

LIBRI

"Validation. Il metodo Feil. Per comprendere ciò che i grandi anziani hanno nella mente e nel cuore", Naomi Feil, Minerva Editore, 2013.

"Il metodo Validation: costruire relazioni serene con la persona con demenza", Vicky de Klerk- Rubin, Edizioni Erikson, 2015.

 

E' consultabile il materiale relativo al corso!

CORSO_FAMILIARI_APRILE2009.pdf

pdf, 173.1K, 24/06/09, 695 download