L'accoglimento sollievo

COS’È: l’accoglimento sollievo ha l’obiettivo di favorire la permanenza dell’anziano al proprio domicilio, sostenendo la famiglia nei momenti di maggior intensità del carico assistenziale. Esso nasce dalla necessità di soddisfare specifiche esigenze circoscritte nel tempo e per lenire i bisogni di familiari ed anziani in situazioni momentanee di fragilità.
Questa tipologia di accoglimento mira ad un recupero di facoltà ed al rientro al domicilio; conseguentemente, caratteristica peculiare del servizio è la precisa definizione della data di accoglimento e di quella di dimissione.
La modalità respiro consiste in accoglimenti da un minimo di 5 fino ad un massimo di 45 giorni; l’accoglimento dev’essere programmato ed avviene presso il nucleo ritenuto più idoneo in base alle esigenze riscontrate a seguito dell’equipe multiprofessionale.
 
DESTINATARI: anziani non autosufficienti che necessitano di un periodo limitato e definito di accogliere in struttura protetta.
 
MODALITÀ DI ACCESSO: è necessario compilare la domanda e consegnarla, unitamente al certificato medico, redatto su apposito modulo, alla scheda di valutazione multidimensionale BINA (redatta dall’A.S.S.), a documento d’identità e tessera sanitaria, al Servizio alla Persona dell’A.S.P. ITIS (il Segretariato Sociale è aperto al pubblico nelle giornate di martedì e giovedì dalle 8.30 alle 11.30; in alternativa è possibile prendere un appuntamento telefonando allo 040 3736303).
Il Servizio alla Persona si riserva di richiedere ulteriore documentazione socio-sanitaria.
L’accoglimento sarà subordinato a:
  • consenso dell’interessato, espresso nei modi compatibili con il suo stato psicofisico o, in caso di precarietà dello stesso, dai congiunti che di lui si occupano
  • idoneità del richiedente
  • valutazione dell’equipe multiprofessionale che formulerà il piano assistenziale individualizzato
  • verifica della reale possibilità e disponibilità dell’anziano e della sua famiglia di realizzare il rientro al domicilio una volta conclusosi il periodo di sollievo
  • l’accertamento della disponibilità del posto per il periodo richiesto
COSTI:
  • La retta dovuta è corrispondente alla retta lorda stabilita per le residenze protette, diversificata in base al punteggio BINA, aumentata del 6,4% ed abbattuta della quota capitaria e sanitaria, nonchè dell'eventuale contributo variabile (modulo di domanda). 
  • La retta viene pagata in via anticipata; non è richiesto il deposito di cauzione.
  • Le spese mediche e paramediche di assistenza specifica, sostenute per il ricovero dell’anziano presso la struttura, vengono indicate in apposita documentazione rilasciata dall’Azienda utile per ottenere le agevolazioni fiscali.

Scarica i documenti correlati

domanda_accoglimento_respiro_2010.pdf

pdf, 17K, 17/06/10, 544 download

certificato_medico_2010.pdf

pdf, 239K, 17/06/10, 1830 download

modulo_C2_per_richiesta_contributo_diversificato.pdf

pdf, 334.2K, 02/03/11, 1576 download