Equipe multiprofessionale

L’equipe multiprofessionale è composta dagli operatori, portatori di specializzazioni diverse, che ruotano intorno all’anziano ed ha lo scopo di progettare, realizzare e monitorare nel tempo il piano per l’accoglimento personalizzato nonché ricercare le strategie e le modalità necessarie per una migliore permanenza dell’anziano nella residenza (anche attraverso piani assistenziali individualizzati).


L’equipe, che si riunisce settimanalmente, è così composta:

  • assistenti sociali: si occupano di cogliere i bisogni espressi e non dai nuclei familiari che si rivolgono al Servizio Sociale aziendale instaurando un rapporto di reciproca conoscenza e fiducia ed avviando la pratica necessaria a soddisfare le richieste;
  • responsabili di nucleo: sono garanti del soddisfacimento dei bisogni individuali dei residenti; a tale scopo assicurano lo sviluppo della qualità delle prestazioni a favore dell’anziano e del suo nucleo familiare, promuovendo atteggiamenti e comportamenti professionali adeguati;
  • infermiera dell’ambulatorio centrale: è la figura di riferimento per il piano sanitario individuale; mantiene il collegamento tra i medici di medicina generale di ogni residente e la struttura, li affianca nel corso delle visite, organizza i controlli specialistici presso le strutture sanitarie esterne, cura la gestione dell’approvvigionamento dei farmaci e mantiene aggiornate le informazioni sanitarie di ogni residente;
  • coordinatrice fisioterapista: è la figura professionale che in accordo con i medici di medicina generale e il medico fisiatra definisce il programma delle attività riabilitative e motorie;
  • coordinatrice animatrice: è la figura professionale dedicata all’organizzazione ed alla gestione delle attività occupazionali e di animazione finalizzate alla socializzazione, alla relazione ed allo sviluppo del benessere dell’anziano;
  • coordinatore infermieristico: assicura che i turni degli infermieri professionali nelle residenze siano adeguatamente coperti e che l’operato dei singoli sia rispondente ai programmi ed alle linee d’intervento concordate;
  • coordinatore assistenti tutelari – ADEST/OSS: cura l’adeguata copertura dei turni di lavoro ed è garante che i programmi giornalieri dell’attività di tutti i nuclei vengano rispettati;
  • psicologo: è la figura professionale che si occupa dell’analisi degli aspetti comportamentali e relazionali nonché delle dinamiche che si presentano tra i residenti e/o i loro nuclei familiari;
  • dirigente e funzionario sociale: sono garanti dell’organizzazione e della gestione del lavoro assistenziale, alberghiero e tutelare dedicato ai residenti.