Avviso agli utenti e loro familiari

Dal 15 aprile 2011 la Regione ha deciso di rendere non applicabile la clausola della delibera regionale 2988/2002 che dava la possibilità ai cittadini di non pagare l’integrazione quando il farmaco a prezzo più basso non era reperibile.

Nella pratica, per ritirare un farmaco equivalente bisogna pagare un importo corrispondente alla differenza tra il prezzo al pubblico del farmaco prescritto dal medico ed il nuovo prezzo di rimborso stabilito dallo Stato.

Ci vediamo pertanto costretti ad incaricare il familiare o chi per esso all’acquisto del farmaco non reperibile in forma gratuita; il familiare dovrà provvedere autonomamente al pagamento del ticket e a consegnare i farmaci necessari all’infermiere di residenza.

Visualizza l'avviso originale

avviso_farmaci.pdf

pdf, 34.6K, 21/04/11, 212 download