Pagina 11 di 13, Vai a pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

«Precedente - Successivo»

Elezione 2008 del rappresentante degli utenti e dei loro familiari »

1 Giugno 2011

Vengono indette le elezioni per il rinnovo del Rappresentante degli utenti e dei loro familiari nel Consiglio d’Amministrazione dell’A.S.P. ITIS.Si invitano gli interessati a presentare la propria candidatura presso la…

Comunicazione ai residenti ed ai loro familiari »

1 Giugno 2011

Rette per l’anno 2008

Ai residenti e loro familiari
28 dicembre 2007


In data 20 dicembre 2007, il Consiglio di Amministrazione ha approvato il bilancio di previsione per l’esercizio 2008 dove è stato definito un aumento delle rette per i servizi residenziali pari ad € 1,06 giornalieri rispetto all’anno precedente e quindi in misura contenuta ed inferiore all’indice d’inflazione.
Le rette onnicomprensive a carico degli utenti dell’A.S.P. ITIS risultano pertanto così definite:

Rette onnicomprensive ospiti non autosufficienti

  Scheda BINA Accoglimento residenziale Accoglimento temporaneo Accoglimento sollievo
Residenze Palma, Quercia, Narciso punti < 400 € 46,52 € 46,52 € 51,17
punti => 400 e < 550 € 49,52 € 49,52 € 54,47
punti => 550 € 52,52 € 52,52 € 57,77
 
Residenze Stella Alpina, Bucaneve, Iris, Ciclamino, Tulipano, Margherita punti < 400 € 48,52 € 48,52 € 53,37
punti => 400 e < 550 € 51,52 € 51,52 € 56,67
punti => 550 € 54,52 € 54,52 € 59,97
 
Stanze singole punti < 400 € 56,52 € 56,52 € 62,17
punti => 400 e < 550 € 59,52 € 59,52 € 65,47
punti => 550 € 62,52 € 62,52 € 68,77

 

Rette onnicomprensive ospiti autosufficienti

Residenze standard € 43,59
Residenze nuove € 46,18
Stanze singole € 53,59


Va sottolineato che la politica aziendale tesa al perseguimento della qualificazione dei servizi offerti all’utenza risulta ulteriormente confermata dallo sviluppo degli investimenti previsti dal bilancio di previsione.
Nel corso dell’anno 2008 è attesa l’emanazione del nuovo regolamento di riclassificazione delle strutture residenziali da parte della Regione Friuli Venezia Giulia, per cui si rimane in attesa dei conseguenti incrementi nella contribuzione regionale che permettano all’utenza di beneficiare di un supporto economico maggiore, in linea con quanto avviene in Regioni contermini.
Nell’auspicio di uno sviluppo positivo, porgo a tutti Voi l’augurio di un felice anno nuovo.
Cordiali saluti.
IL DIRETTORE GENERALE
(dr. Fabio Bonetta)

La stagione del raccolto - Il concorso »

La maturità della vita nel cinema per imparare ad invecchiare bene

1 Giugno 2011
IL PASSATO
Di vecchiaia si parla ancora poco mentre le dimensioni sociali del fenomeno crescono: in realtà ci si sta rendendo sempre più conto che la terza età si sta allungando nella quarta, che gli anziani stanno diventando un bacino di utenza commerciale, che la loro validità lavorativa può essere ancora utilizzata. C’è un’urgenza da soddisfare, quella di creare “una nuova civiltà della vecchiaia”: si deve dare l’opportunità a chi vecchio ancora non è di concentrarsi sul proprio futuro prima che la verità del fenomeno si manifesti improvvisamente e tragicamente per averla voluta ignorare.
Su questa problematica si è conclusa nella primavera 2007 la rassegna cinematografica per imparare a invecchiare bene, intitolata “La stagione del raccolto – la maturità della vita nel cinema”, tenutasi al Teatro Miela, e comprendente 6 film presentati da alcune personalità della cultura cittadina. Oltre ad avere ottenuto un lusinghiero successo a Trieste, ha superato, come eco e interesse, i confini provinciali, tanto   che il Comune di Udine e il Comune di Lavello, in provincia di Potenza, hanno richiesto di riproporre nei loro ambiti territoriali la stessa rassegna. La formula prevista in orari facilmente accessibili soprattutto per un pubblico anziano (mattinate e pomeriggio) e accompagnata da incontri con personaggi della cultura nazionale e locale, quali i professori Giuseppe O. Longo, Stefano Fantoni, Cristina Benussi, il regista-scrittore Giorgio Pressburger, il giornalista Pierluigi Sabatti, e l'attrice Ariella Reggio, è risultata vincente al punto che i promotori, l'Azienda pubblica per i servizi alla persona/ITIS, l'Associazione Ricerche Interventi, Studi/ARIS, la Cooperativa Bonawentura/Teatro Miela, nel fare un bilancio della rassegna ritengono opportuno ripetere l’iniziativa fin dal prossimo autunno, con un respiro più ampio e coinvolgendo sulla programmazione la cittadinanza stessa e in particolare il mondo scolastico per promuovere una riflessione sull’invecchiamento già in giovane età. Secondo gli organizzatori che proprio in questo senso si stanno orientando, la rassegna andrebbe collocata in un quadro politico/programmatico di iniziative più ampio e variegato a favore di questa fascia d'età della popolazione triestina che solo le Istituzioni pubbliche possono progettare e gestire.
Uno degli obbiettivi è anche quello di collaborare con altre Istituzioni nell’ambito regionale per creare una rete di collaborazioni.
 
Il nuovo progetto potrebbe delinearsi in questo modo:
 
Prima fase: autunno 2007
Proiezione di alcuni film sul tema in collaborazione con alcune scuole superiori per coinvolgere il pubblico giovanile (mattinate)
 
Seconda fase:
nel corso della mattinate potrebbe essere lanciato per il pubblico giovane il progetto di produrre un video sul tema “la stagione del raccolto” di non più di 5 minuti e/o una serie di fotografie da presentare al Teatro Miela alla fine di tutta la manifestazione
 
Terza fase: primavera 2008
Rassegna di 6 film sul tema ( titoli indicativi: “Parenti serpenti” di Mario Monicelli, “Vivere alla grande” di Martin Brest, “Chiamami Einstein” di Roger Young, “Vivere” di Akira Kurosawa, “Stanno tutti bene” di Giuseppe Tornatore, ecc) presentati da esponenti della cultura cittadina ed esperti del settore (psicologi, medici) che poi dovrebbero guidare il dibattito alla fine della proiezione.

Circolo di qualità »

1 Giugno 2011

Il prossimo appuntamento con il circolo di qualità sarà il 22 gennaio 2008, alle ore 10.00, nella Residenza Ciclamino.

Una giornata STORICA tra chi la STORIA l’ha vissuta »

1 Giugno 2011
Venerdì 21 dicembre 2007, l’Azienda Pubblica di Servizi alla Persona ITIS di Trieste organizza, unitamente al Centro per i Servizi Sociali del Comune di Capodistria e con la collaborazione scientifica del Dipartimento di Storia dell’Università degli Studi di Trieste, una manifestazione per coronare l’abbattimento del confine di Stato tra Italia e Slovenia.
Questa data storica viene sentita come l’evento per riappropriarsi di quel legame culturale e sociale che il confine politico nel dopoguerra aveva troncato, l’incontro tra quelle persone, oggi anziane, che un tempo interagivano quotidianamente e che sono state separate dalla storia, esse possono oggi ridiventare protagoniste di un fatto storico importantissimo: l’abbattimento dei confini geografici e culturali ripristinando le relazioni di allora.
Alle ore 10.30, persone residenti nella struttura dell’ ASP ITIS si sposteranno verso la località di Fernetti per accogliere gli amici provenienti da più strutture per anziani della Slovenia, qui si svolgeranno i dovuti saluti tra gli anziani e i rappresentanti delle rispettive organizzazioni, poi tutti assieme gli anziani italiani e sloveni si recheranno presso la sede dell’ITIS, in via Pascoli 31 a Trieste, per festeggiare con un pranzo comunitario.
Verrà in questo contesto presentato un documento elaborato, in merito allo storico avvenimento, dal Dipartimento di Storia dell’Università degli Studi di Trieste con la finalità di inquadrarlo scientificamente e qualificarlo ulteriormente.

CAFFE’ ALZHEIMER: nuovi appuntamenti »

1 Giugno 2011

Riprendono gli incontri periodici a tema su: invecchiamento, disorientamento e Alzheimer per famigliari, operatori e volontari.

L'appuntamento mensile è al Caffè’ San Marco; gli incontri si svolgeranno con il seguente calendario:

mercoledì 12 dicembre ore 17.30
Cambiamenti nel ruolo socio-famigliare della persona disorientata
 
mercoledì 30 gennaio ore 17.30
L'uso delle parole più giuste per comunicare con una persona disorientata
 
mercoledì 27 febbraio ore 17.30
Anche i famigliari hanno bisogno di aiuto
 
mercoledì 26 marzo ore 17.30
Quando i bisogni della persona disorientata non coincidono con quelli dei famigliari
 
mercoledì 30 aprile ore 17.30
L'alimentazione dell’anziano disorientato
 
mercoledì 28 maggio ore 17.30
Il distacco

Il Caffè Alzheimer e’ un luogo d’incontro dove i famigliari, gli operatori ed i volontari, sotto la guida di un esperto, possono apprendere conoscenze, scambiarsi le esperienze ed avere informazioni sulle varie modalità del prendersi cura in un ambiente disteso; tra le persone coinvolte nello stesso problema si apre una strada per uscire dal tabù che spesso circonda questo processo inevitabile che è l’invecchiamento patologico.

Gli incontri durano all’incirca un’ora e sono aperti a tutti; il clima è il più possibile disteso e gli argomenti vengono trattati con modalità discorsive.
Prendersi cura di un anziano disorientato è una situazione drammatica che coinvolge tutte le persone che gli stanno attorno, sia i famigliari sia gli operatori. Non solo i sintomi, ma anche le conseguenze emotive e relazionali dell’invecchiamento devono essere prese in considerazione per poter operare nel migliore dei modi con l’obiettivo di elevare la qualità della vita del nostro caro.
I temi verteranno sulle dinamiche interpersonali e sulle difficoltà che le problematiche del deterioramento comportano da un punto di vista psicologico e biofisico e verranno affrontate modalità e consigli pratici per gestire al meglio le difficoltà della vita quotidiana con l’anziano disorientato.

Visite guidate alla Pinacoteca dell'ITIS »

1 Giugno 2011

S'informa che a partire dal 21 novembre 2007 si terranno ogni mercoledì alle 10.30 delle visite guidate alla Pinacoteca allestita presso l'A.S.P. ITIS in collaborazione con l'Accademia UNA di Trieste. La visita sarà preceduta da una breve illustrazione video nella sala feste al piano terra della sede di via Pascoli 31.

Le visite guidate sono aperte alla partecipazione non solo dell'utenza e dei lavoratori dell'ITIS ma dell'intera cittadinanza triestina. Per prenotare la visita si prega di contattare il Servizio Sociale - sig. Francesco Mosetti - tel. 348 8761261 - sociale@itis.it

Incontri settimanali sul dialetto triestino »

1 Giugno 2011

A partire da martedì 6 novembre si svolgeranno presso l'A.S.P. ITIS degli incontri sul dialetto e la cultura triestina dal titolo "Simpaticamente insieme, incontro con le nostre parole", organizzati grazie alla disponibilità del sig. Bruno Misculini.

Gli incontri si terranno nella sala biblioteca al piano terra della struttura di via Pascoli 31 ed avranno il seguente orario: 10.15 - 11.15.

FORMAZIONE A 350 OPERATORI DELL'A.S.P. ITIS »

L’INNOVAZIONE DEI SISTEMI SOCIALI: FORMAZIONE ALLE PERSONE CHE LAVORANO ALL’ASP ITIS

1 Giugno 2011
È iniziato in questi giorni un processo di qualificazione dei modelli assistenziali e di contestuale crescita professionale di tutti i lavoratori dell’ASP ITIS, siano questi dipendenti dell’azienda o dipendenti delle cooperative e ditte che a diverso titolo operano all’ITIS.
Il primo passaggio di questo percorso condotto dai docenti della Fondazione Zancan di Padova con il supporto di un gruppo tecnico dell’ ITIS è iniziato con la formazione di base di 350 persone e proseguirà con la formazione più specifica che interesserà ulteriori 90 persone.
La formazione avviata porterà, nel corso di 12 mesi, a sperimentare un modello innovativo a carattere scientifico volto ad implementare la personalizzazione dell’intervento socio-sanitario verso l’anziano modificando ulteriormente il sistema applicato accentuando la personalizzazione dei servizi all’utenza e, fattore che rende di assoluto valore il progetto,verificando l’efficacia dei progetti individuali, in modo da renderli sempre più appropriati ai reali bisogni dell’utenza. La personalizzazione nel “prendersi cura” di un anziano si muoverà attraverso risposte di natura domiciliare, intermedia e residenziale, nonché attraverso un efficace funzionamento dell’èquipe multiprofessionale in termini di valutazioni multidimensionali e di presa in carico per progetti individualizzati.
Da tale processo potranno derivare concrete possibilità di ottimizzazione del servizio in termini di accessibilità ed appropriatezza.
Il progetto intende innanzitutto, dopo aver analizzato la domanda e definito il problema, proporre un metodo per verificare se l’intervento personalizzato è realmente adeguato rispetto al benessere della persona, se ci sono margini di miglioramento, se si possono meglio integrare responsabilità e risorse.
Intende inoltre promuovere la ricerca di ulteriori soluzioni, sperimentandole nella pratica quotidiana, per verificare se e in che misura esse rispondono alle attese di una maggiore personalizzazione del lavoro del “prendersi cura” evidenziando gli indici di efficacia.
Il valore primario di questo processo risiede nella volontà aziendale di promuovere, realizzare e diffondere modelli assistenziali realmente utili rispetto alle esigenze dell’utenza, dei loro familiari, dei lavoratori del sociale e dell’intera società.
Si vuole definire un modello assistenziale che permetta di offrire la miglior risposta possibile ai reali bisogni della singola persona, con l’obiettivo di tutelare le dignità e di mantenere l’autonomia.

Elezione del rappresentante degli utenti e dei loro familiari »

anno 2007

1 Giugno 2011

Vengono indette le elezioni per il rinnovo del Rappresentante degli utenti e dei loro familiari nel Consiglio d’Amministrazione dell’ASP ITIS.

Si invitano gli interessati a presentare la propria candidatura presso la Segreteria Generale dell’Azienda entro le ore 12.00 del giorno 16 ottobre 2007.

Le elezioni si terranno presso la Sala biblioteca posta al piano terra della Struttura  di via Pascoli n. 31, nelle seguenti giornate:

  • 19 ottobre, per gli utenti dell’ITIS (residenti  della struttura protetta e frequentatori dei Centri diurni ). Ai fini di facilitare l’esercizio del diritto di voto dei residenti della struttura protetta, per coloro i quali siano impossibilitati a spostarsi, verrà organizzato un seggio mobile nelle singole residenze.
  • 20 ottobre, per i familiari e altri aventi diritto al voto, nel caso di impedimento del residente della struttura protetta.
  • il giorno 18 ottobre, ore 10.30-11.30, e’ previsto un seggio volante presso la comunità di via della valle per i residenti e frequentatori dell’annesso  centro diurno.

(gli orari di apertura del seggio saranno comunicati in seguito)

Pagina 11 di 13, Vai a pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

«Precedente - Successivo»